La poltrona letto Polet di Achille Castiglioni

Poled_Twils_Castiglioni
Annunci

In occasione della Milano Design Week 2021, l’azienda italiana Twils ha presentato una riedizione di una poltrona – letto disegnata da Achille Castiglioni nel 1992.

Denominata Polet, prende il nome dalle sue due funzioni: “poltrona” e “letto”.

Polet è caratterizzata da una struttura in massello di faggio con finitura laccata nera ed è dotata di snodo in ottone. Il meccanismo di snodo consente allo schienale alto di reclinarsi da una posizione eretta in due posizioni di seduta più rilassate e, infine, completamente orizzontale per creare un daybed.

Originariamente prodotta da interflex, questa nuova edizione di Twils è nata durante il lockdown del coronavirus nel 2020, da una conversazione tra la Fondazione Castiglioni e l’azienda veneta.

Un progetto moderno e proiettato al futuro, icona di stile e funzione, e in grado dopo tre decenni, di meravigliare e cambiare l’idea attuale di arredo polifunzionale.

Saranno le proporzioni (sembra un trono), la minuta sezione della struttura a sezione rettangolare o il semplice meccanismo con un giunto in ottone e il sottile materasso tessile trapuntato  (caratterizzato da colori sgargianti), ma Polet non ricorda affatto le poltrone letto singolo che sacrificano l’estetica a favore di comfort e praticità.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.